Un sodalizio tra cuochi e agricoltori: il 21 Settembre a Milano 50 chef faranno scoprire i sapori dell’Emilia Romagna

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Comunicato Stampa

EXPO, CONFAGRICOLTURA: ALLA SCOPERTA DEI SAPORI
DELL’EMILIA ROMAGNA
CON UN SODALIZIO CHE UNISCE CUOCHI E AGRICOLTORI

Cinquanta chef a Milano, alla Vigna di Leonardo, faranno scoprire
la cucina dei grandi prodotti della terra emiliano-romagnola

Confagricoltura

Sarà il 21 settembre la tappa d’arrivo a Milano dell’iniziativa “L’Emilia Romagna in viaggio verso Expo”, alla Casa degli Atellani – Vigna di Leonardo – l’esclusiva dimora scelta da Confagricoltura per il fuori Expo – con una serata ad inviti all’insegna della biodiversità del presente e del futuro. Rientra tra gli “Appuntamenti sulla sostenibilità”, promossi ad Expo da Confagricoltura, ricordando l’impegno degli agricoltori per preservare la biodiversità e l’ambiente e per tutelare il territorio.

È prevista la partecipazione di cinquanta chef della regione e dei suoi piatti simbolo. Una manifestazione promossa da Confagricoltura nazionale e dell’Emilia Romagna, CheftoChef emiliaromagnacuochi (che riunisce grandi cuochi e agricoltori assieme ai produttori di Parmigiano-Reggiano, Culatello, Aceto Balsamico; di farine di cereali bio e di pasta) e Regione Emilia Romagna.

È la celebrazione del viaggio nel buon sapore fatto di tante “tappe di avvicinamento” lungo il territorio, da Rimini a Piacenza. Ora a Milano, in occasione di Expo, si valorizzano l’eccellenza dei prodotti agricoli dell’Emilia Romagna e la maestria degli chef stellati nel farli diventare piatti magnifici, all’insegna della tradizione culturale e gastronomica e dell’innovazione.

Per avvicinarsi alla “meta” si sono percorse le vie d’acqua (del Mar Adriatico e del Fiume Po), quella di terra (la via Emilia) e l’alta via dei Parchi. Facendo scoprire la cucina dei grandi prodotti della terra, quella di mare e fluviale ed anche quella montana.

Agricoltura e cucina rappresentano al meglio l’identità dell’Emilia Romagna in Italia e all’estero. E così nell’affascinante giardino restituito al vigneto originale che coltivava Leonardo – mentre, poco distante, dipingeva l’Ultima Cena – si presenteranno al pubblico internazionale.

Comments

comments