UA-143023692-1
> EVENTI

La mia prima volta a… “ViniVeri e Vinitaly 2013”

Written by CinziaTosini

Sono stati eventi di “grandi numeri” che non starò qui ad elencare, anche perché son certa, che i numeri… finirei col darli!

Sono stati giorni intensi, giorni di eventi di Vino e di Vignaioli finalizzati alla promozione e alla conoscenza di grandi tipicità Italiane che ci rendono famosi nel mondo. Vetrine che vanno viste a “giuste dosi” per gustarne tutti gli aspetti e le ricchezze.

Ma ora vi chiedo: “Sarà impresa mai possibile in questi contesti?” Quello che so per certo è che, dopo aver passato due giorni su e giù in perlustrazione parlando, guardando, ma soprattutto camminando (ahia i miei piedi…) son pronta per stilare un “bugiardino, ma… diVino!”

Consigli, posologia, modalità d’uso e… effetti indesiderati delle Fiere di Vino 😉

Premetto che non ho citato “VinNatur” solo perché quest’anno non sono riuscita ad andare.  Una cosa che proprio non capisco, dato che stiamo parlando di vini naturali, è il motivo per cui queste belle iniziative con un denominatore comune non siano organizzate in un solo contesto. Questo eviterebbe agli appassionati visitatori come me, di fare un tour a tappe a dir poco estenuante! Ehhh… che sospiri che faccio!

Detto questo, torniamo al mio bugiardino delle Fiere di Vino:

  • Consigli: Bè, il mio consiglio è avere le idee ben chiare sugli stand su cui soffermarsi dopo aver letto il programma; in caso contrario, visto i numeri delle presenze, si rischia praticamente di perdersi!
  • Posologia: Le dosi di somministrazione delle fiere…? Praticamente dopo una giornata di “somministrazione” le mie orecchie erano distrutte. 🙁 I miei amici produttori, sentiti al loro ritorno, hanno programmato un fine settimana di relax in una baita in montagna senza collegamenti telefonici… 😉
  • Modalità d’uso: Ironizzo come al solito, ma anche nelle fiere sia pur nella confusione ci sono sempre spunti interessanti, sempre che li sappiamo cogliere soffermandoci a parlare con i “provati produttori”.
  • Effetti indesiderati: Stordimento, mal di piedi, ma… sempre col sorriso, perché ogni volta tornando a casa si è più ricchi di conoscenza e di spunti su cui riflettere…

Detto questo, pronti via!

1′ Tappa:   “ViniVeri 2013” – Decima edizione della rassegna storica dei produttori naturali a Cerea (VR)

Dico spesso che mi sento “Contadina” per l’amore e per la pace che mi trasmette la terra…

“In quanto Contadini non dobbiamo mai stancarci di essere Custodi dell’Ambiente e tutto ciò che lo compone, poiché da sempre esso è dominato dalla smania di possesso dell’uomo, è luogo di conquista, occasione di sfruttamento…  A noi Contadini Veri compete il dovere di non dimenticare che della biodiversità, qualsiasi forma vivente ha bisogno, sia se appartiene al mondo animale che vegetale, essa stessa è sorgente di vita. Giampiero Bea, Presidente Consorzio ViniVeri”

Questo è il pensiero dei partecipanti presenti, produttori di vino ma non solo… Amici che ho felicemente rivisto e riabbracciato.

2’ Tappa: “Vinitaly 2013” – Salone internazionale del vino e dei distillati a Verona

Del Vinitaly se ne dicono di ogni, chi lo ama e chi lo odia. Personalmente non ero mai stata, un po’ per timore della confusione che non amo, e un po’ perché come dico spesso, amo vivere le realtà produttive direttamente “sul campo” insieme ai produttori. Ciò non toglie il massimo rispetto per questa manifestazione regina incontrastata del panorama enologico internazionale.  Sollecitata dalla presenza di molti vignaioli che negli ultimi tempi ho avuto il piacere di conoscere, ho deciso solo in extremis di parteciparvi.

Le mie impressioni? Vi risponderò con degli aggettivi: maestoso, imponente, immenso, caotico… comunque sia, importante nodo di scambi e punto di partenza per presa di contatti. Non ho cambiato il mio modo di vedere le cose, ma ammetto che ho apprezzato molto la grandezza dell’evento.

A conclusione di queste belle, sia pur intense e stancanti giornate in giro per fiere, con il mio autista spericolato, un vignaiolo d’eccezione di Terra di Franciacorta, Monzio Compagnoni, abbiamo “vinosamente” festeggiato in una bella trattoria!

In alto i calici e… Salute  ai bevitori di passione! 🙂

 

image_pdfimage_print

Commenti

Cosa dice l'Autore

CinziaTosini

Credo che la Terra ci possa salvare, se sapremo salvare lei.

Lascia un commento

Seguici

Vuoi avere tutti i post via mail?.

Aggiungi la tua mail:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi