Italia

Visitare il Salento è come quando t’innamori… il cuore ti batte più forte.

CinziaTosini
Written by CinziaTosini

Anni fa ho scoperto il Salento… dico scoperto perché non immaginavo così tanta bellezza d’arte, di storia, di mare, di vegetazione, di sapori antichi concentrati in un lembo di terra. Ricordo i sospiri alle viste del mare, le passeggiate tra gli ulivi centenari, i sapori intensi e pieni di calore… cose semplici che ti fanno amare la vita. E’ iniziato così il mio amore per il Salento, è stato come  quando t’innamori, e il cuore batte più forte…

Avete mai visto la grotta della poesia? E’ a Roca vecchia, a 20 km da Otranto; tra l’altro si trova in un sito archeologico. Andavo li la mattina presto, per godere dell’intimità del luogo quando tutti ancora dormivano. Mi sedevo su una roccia e con lo sguardo rivolto al mare viaggiavo con la mente… è modo con cui  l’anima  fa l’amore con la terra.

Grotta della poesia

Grotta della poesia

Questo fiore nella sabbia  che ho fotografato a Gallipoli è una delle 1390 specie diverse di piante da fiori del Salento.

Fiore del Salento

Fiore del Salento

Ecco la famosa Basilica di Santa Croce, nel centro storico di Lecce. Anno 1353, lo stile quello del barocco Leccese. A Lecce, oltre il mare, dovunque si vede la pietra tipica della zona chiamata “leccisu”. Le cave da cui si estrae si trovano nella parte meridionale della penisola salentina, sul versante adriatico. Con questa pietra sono state fatte facciate di chiese, cupole, pavimenti e molto altro.

Lecce

Basilica di Santa Croce di Lecce

La bellissima Cattedrale di Otranto si trova sul punto più alto della città. L’inizio della sua costruzione risale all’anno 1080. Ciò che la rende speciale è il magnifico mosaico pavimentale eseguito dal monaco Pantaleone, preside della facoltà di pittura dell’Università di Casole.

Cattedrale di Otranto

Cattedrale di Otranto

Ecco l’ingresso della Grotta Zinzulusa, a Castro, in provincia di Lecce. Il suo nome deriva da “zinzuli” che in dialetto Salentino significa “stracci appesi”. Gli è stato attribuito per le formazioni calcaree che pendono dal soffitto come stracci appesi.

Grotta Zinzulusa

Grotta Zinzulusa

Questo è il faro di Santa Maria di Leuca messo in funzione nel 1866. Si può salire fino al terrazzo con una scala a chiocciola facendo ben 254 gradini. Santa Maria di Leuca, centro balneare famoso per le sue grotte, si trova nell’insenatura tra Punta Ristola e Punta Meliso. Molti pensano che sia qui che il Mare Adriatico e il Mar  Jonio si incontrino. La verità è che questo abbraccio avviene a Punta Palascia, nelle vicinanze di Otranto.

Faro di Santa Maria di Leuca

Faro di Santa Maria di Leuca

Non basta una, due, tre volte per vedere tutte le bellezze del Salento… terra da vivere  e da rivivere.

 

 

Comments

comments

About the author

CinziaTosini

CinziaTosini

Credo che la Terra ci possa salvare, se sapremo salvare lei...

Seguici

Vuoi avere tutti i post via mail?.

Aggiungi la tua mail:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi